• Servizi
  • Disturbi del comportamento alimentare

Disturbi del comportamento alimentare

disturbi comportamentaliE’ sempre più frequente sentir parlare di Disturbi del Comportamento alimentare. Negli ultimi anni c’è stato un aumento di persone che ne soffrono o che hanno una particolare ed eccessiva attenzione alla propria alimentazione.

Le cause possono essere davvero tante e sarebbe riduttivo oltre che non esaustivo poterle elencare in breve, ma certamente tra queste c’è il modello di vita occidentale e l’eccessiva importanza all’estetica ed al semplice “apparire”.

I disturbi dell’alimentazione possono essere definiti come “persistenti disturbi del comportamento alimentare e/o di comportamenti finalizzati al controllo del peso, che danneggiano la salute fisica o il funzionamento psicologico e che non sono secondari a nessuna condizione medica o psichiatrica conosciuta”.

La classe medica, specializzata nel trattamento dei disturbi alimentari, nel 1994 ha distinto due principali disturbi dell’alimentazione: “anoressia nervosa e bulimia nervosa”. Accanto ad essi è stata descritta un’ampia ed eterogenea categoria di “disturbi dell’alimentazione atipici” cioè disturbi dell’alimentazione non altrimenti specificati.

All’interno della categoria dei disturbi dell’alimentazione atipici negli anni recenti ha suscitato un grande interesse il “disturbo da alimentazione incontrollata”.

“L’eccessiva importanza attribuita al peso, alle forme corporee e al controllo dell’alimentazione” è attualmente considerata la psicopatologia centrale sia dell’anoressia nervosa che della bulimia nervosa, ed è pressoché identico sia nelle femmine sia nei maschi affetti da questi disturbi.

Mentre la maggior parte delle persone si valuta sulla base della percezione delle prestazioni eseguite in vari settori della vita (es. sport, lavoro, relazioni, ruolo genitoriale etc), i pazienti con anoressia nervosa e bulimia nervosa giudicano il loro valore largamente, e in alcuni casi esclusivamente, in termini di peso, forme corporee e di controllo dell’alimentazione.

Nell’anoressia nervosa c’è una sostenuta e determinata ricerca della perdita di peso e della magrezza che,anche quando raggiunge livelli pericolosi per la salute, non viene percepito come un problema ma anzi un successo raggiunto, segno questo del proprio valore.

L’età di insorgenza dei disturbi alimentari è circa ai 13/14 anni.

Nei pazienti con anoressia nervosa il 90% sono femmine.

Nella bulimia nervosa la prevalenza è femminile ma le proporzioni sono incerte.

L’anoressia nervosa sembra colpire prevalentemente nelle classi sociali più elevate, mentre per la bulimia nervosa abbiamo una distribuzione omogenea tra le varie classi.

E tu soffri di qualche disturbo particolare?

Approfondisci l’argomento con gli articoli che abbiamo redatto su specifici disturbi del comportamento alimentare.

E se non trovi il tuo siamo pronti ad ascoltarti nel nostro studio medico.