NUTRIZIONE: DIETA VEGANA

Segui un’alimentazione vegana?molte delle persone che scelgono questo tipo di alimentazione, motivano tale  scelta adducendo che sia per questioni “etiche” nei confronti degli animali.

I vegani infatti, non mangiano né carne né pesce né uova né formaggi.

Nella mia pratica ambulatoriale, indagando attentamente i motivi, emerge che la scelta viene fatta perché un’alimentazione vegana è di moda, chic…o perché conferirebbe addirittura uno status di persona moderna e culturalmente avanzata.

Parlando poi ancor più approfonditamente emerge che molti optano per tale scelta solo perché la ritengono vantaggiosa per ridurre il peso o per non ingrassare nascondendosi dietro questa filosofia.

Ma conviene?senza entrare nel merito delle scelte personali, la cosa che più preoccupa chi ha deciso di alimentarsi così è il come sostituire adeguatamente le proteine animali.

Le proteine sono costituite da aminoacidi che si distinguono in ESSENZIALI e NON ESSENZIALI.

Tanto per intenderci, le proteine dei legumi non possono sostituire quelle della carne.

Non è importante soltanto la quantità delle proteine di cui abbiamo bisogno ma anche la qualità e ciò dipende dagli aminoacidi presenti nelle proteine.

Quando una proteina contiene gli aminoacidi essenziali nelle giuste proporzioni richieste dal corpo umano, si dice che ha un ALTO VALORE BIOLOGICO.

Le fonti proteiche animali hanno dunque proteine ad alto valore biologico, mentre i vegetali (legumi, cereali, noci, semi etc)forniscono proteine a BASSO VALORE BIOLOGICO in quanto uno o più aminoacidi sono presenti in quantità insufficienti.

Per risolvere questa mancanza viene consigliata la combinazione cereali+legumi in quanto le carenze di aminoacidi essenziali dei cereali sono coperte dai legumi e viceversa.

Per quanto tale scelta la ritengo rispettabilissima e per alcuni aspetti condivisibile, visto che l’essere umano è onnivoro, perché snaturare questa caratteristica?

L’essere vegano, possiamo immaginarla come una scelta figlia del benessere economico?chi di voi ha infatti il coraggio di andare a raccontare ad una tribù di Masai (Africa) oppure di Eschimesi (Groenlandia) che Zebre e Foche non si mangiano?

www.studiogaglione.com

 

 

Lascia il tuo commento

Categorie

Archivio articoli

Tweet
Pin
Share